Oro, povertà e … tesssori !

gollum-4

E’ di queste ore la notizia che Revolut, per i propri utenti Premium e Metal, offre la possibilità di acquistare il bene rifugio per eccellenza : l’oro. L’offerta, oltre al servizio di acquisto, prevede un welcome bonus di 10 €. A commento della notizia, vi riporto soltanto un paio di note: la prima è che, visto il momento di grave crisi, come avete potuto tutti constatare, neanche l’oro ha resistito all’ondata generale di deprezzamento e, di conseguenza, ha perso molto dello smalto di “bene rifugio” che aveva sino a qualche settimana fa; la seconda è di ordine “etico” : a me fa un pò ribrezzo chi cerca di trovare valore rimestando nelle disgrazie dell’umanità e, in questo caso, Revolut non fa eccezione, tirando fuori, guarda caso proprio oggi e proprio per i suoi clienti “migliori” questa possibilità … caro Nikolay Storonsky, stavolta farai notizia e guadagnerai tanto, ma il modo non mi piace per niente.

La notizia del compro-oro su Revolut è giunta proprio mentre stavo leggendo un interessante report di Telepin, pubblicato sulla rivista MobilePaymentsToday.com, circa le possibilità di combattere la povertà sfruttando il credito telefonico, rendendo cioè possibile l’acquisto di beni e servizi anche da parte di persone non in possesso di conti correnti bancari o carte di pagamento. “Banked the unbanked” è una frase che ricorre nei miei articoli ed è un forte augurio per coloro i quali, ad oggi, non possono accedere a servizi considerati come “diritti” nella maggior parte del mondo. Questo augurio assume ancora più peso se, come si può leggere nel report, ben più della metà delle persone che non possono accedere ad alcuna forma di inclusione finanziaria sono donne; sono donne perchè in alcun paesi hanno meno diritti degli uomini, sono donne perchè in alcuni paesi le donne sposate sono pesantemente vincolate negli spostamenti e nei rapporti al di fuori della famiglia, sono donne perchè in alcuni paesi le donne non possono accedere ad alcuna forma di microcredito.
Altro che Libra … altro che monete “sovranazionali” … altro che Revolut compra oro
nel mondo sono circa un miliardo e settecentomila le persone che non hanno uno strumento di pagamento e circa un miliardo sono donne … altro che tesssoro …

Alla prossima e … mai paura !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...