Il Blog di Giovanni Vattani

Dalle innovazioni nei sistemi di pagamento, alle nuove tecnologie, dal Fintech alla Blockchain

citylife

Nel pomeriggio di ieri ho avuto l’opportunità di seguire la Tavola Rotonda della Community Cashless Society di The European House Ambrosetti. Tanti sono stati i relatori di spessore e tante le tematiche affrontate, ma alcuni mi hanno colpito particolarmente, vedremo poi se positivamente o meno … Ho rilevato con piacere la proposta della Community, circa il riconoscimento della filiera dei pagamenti come Industria: in effetti i numeri, in volumi ed in moneta, che questa filiera genera annualmente sono da capogiro, fino a cubare qualche punto di PIL e, sposando completamente la proposta suddetta, ritengo sia giunto il momento di dare ulteriore dignità a tutti gli attori di questa catena, rendendoli parte di un unicum che sappia rappresentarli tutti. Glisserei, invece, sulle altre proposte relative all’incentivazione dell’uso della moneta elettronica, poichè, sinceramente, sono almeno dieci anni che vengono rimbalzate da più parti e, se non hanno avuto efficacia sino ad oggi, non vedo perché debbano avere più successo in futuro; mi riferisco alla sensibilizzazione sul costo del contante, sulla maggiore sicurezza delle transazioni elettroniche, sugli stimoli alla bancarizzazione, all’innovazione ed alla digitalizzazione. Vedo, invece, sicuramente più efficaci strumenti quali le sperimentazioni che si sono avviate in alcune città (Bergamo, Milano, Firenze e, a breve, anche Roma), per favorire lo sviluppo di Cashless Cities: soprattutto in questi tempi di lockdown potrebbe essere strategico cogliere l’opportunità di far conoscere ai cittadini la praticità degli strumenti digitali, ivi compreso l’uso di moneta elettronica in luogo del contante.

Per quanto riguarda gli interventi, sottolineerei su tutti quello di Roberta Cocco, assessore alla trasformazione digitale del Comune di Milano. Aldilà dei contenuti, sempre di altissimo livello, mi è particolarmente piaciuto lo slogan che ha adottato nel suo lavoro : semplificazione x digitalizzazione; è questa una delle chiavi di volta che può sbloccare definitivamente lo sviluppo digitale di questo paese, ovvero rendere le cose più semplici, più abbordabili da tutti, attraverso una digitalizzazione “democratica”. Occorre avvicinare i cittadini alle istituzioni facendogli capire che queste ultime non sono il “nemico” ma “l’ente vicino”, quell’entità in grado di risolvergli un problema senza farlo muovere di casa. Questa linea ha permesso al Comune di Milano di registrare numeri clamorosi per quanto riguarda i pagamenti digitali ed altrettanto lusinghieri per quanto riguarda i certificati emessi in remoto. Questo e ciò che si chiama “trasformazione digitale”, non una rivoluzione ma un percorso, non facile ma doverosamente perseguibile. Altro messaggio importante che ho colto dall’intervento dell’assessore Cocco è quello della cooperazione: le amministrazioni pubbliche devono collaborare tra di loro per far emergere talenti ed idee, e tutte devono instaurare partnership con il privato per far si che questi talenti e queste idee sfocino in soluzioni strategiche. Cercherò di fare mio questo paradigma: semplificazione, trasformazione, digitalizzazione, partnership.

Nota di colore: le slide presentate dall’assessore Cocco avevano come sfondo l’immagine di CityLife che vedete in cima all’articolo; la sua presentazione è stata preceduta dal suo omologo del Comune di Roma (altrettanto interessante e piena di spunti come, ad esempio, lo Smart Citizen Wallet) e le slide avevano come sfondo il Foro Romano… che bello sarebbe se la mia città fosse rappresentata da qualcosa di più moderno (e non ce l’ho con l’assessore Gareri), che gli permetterebbe di scrollarsi di dosso alcuni cliché e proiettarla in una nuova dimensione, più moderna, più digitale. Scrivo questo perchè amo profondamente la mia città e, come cantavamo insieme a tutti i condomini dai nostri balconi, qualche giorno fa : “… no nun te lasso mai, Roma Capoccia, der monno infame …” (Roma Capoccia, Antonello Venditti)

A prestissimo e … mai paura !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: