Legioni Romane & ECommerce, consumatori consapevoli e la voce di Michael D. Higgins

library-3267001_1920

Quello che vedete rappresentato nella foto è uno scorcio della libreria del Trinity College di Dublino; il presidente della repubblica irlandese, è un uomo che ben rappresenta il suo popolo e la sua cultura : Michael D. Higgins. Settantanovenne, originario di Limerick, è attualmente al suo secondo mandato come presidente, ma ha un passato, ed un presente, di sociologo, professore universitario, poeta, scrittore e sceneggiatore. Il Manifesto di oggi, pubblica una sua bellissima intervista, ad opera di Enrico Terrinoni, dove si parla di Europa, di pandemia, e delle crisi passate e presenti che hanno attraversato il nostro continente. Mi fa piacere riportare una sua considerazione, estratta dall’intervista, che riguarda una delle novità alle quali ci ha costretto il Covid19, ovvero l’insegnamento a distanza : “La presenza fisica in classe dell’insegnante è un concetto ora sotto assedio, e questa è una sfida intellettuale da affrontare, davanti a cui non possiamo cedere. La relazione tra insegnante è studente è fonte di attività e capacità critica. Ricordiamoci del pessimismo di Adorno. La tecnologia in quanto strumentale è accettabile, ma come sostituto dell’incontro che avviene in un’università, non è altro che l’ultima freccia nell’arco di un mercato che vive di un paradigma morente.” 

Un paio di settimane fa, la sindaca Raggi, aveva lanciato l’idea di istituire una sorta di ecommerce di quartiere, al fine di aiutare tutte quelle piccole realtà commerciali che potrebbero trovare difficile accedere autonomamente a benefici goduti, ad esempio, dalle GDO e da colossi come Amazon, derivanti dalla spesa online con relativa consegna a domicilio. Mi ero astenuto dal commentare la notizia poichè, pur essendo un’iniziativa, a mio giudizio, molto interessante, purtroppo, conosco molto bene come si muove l’amministrazione capitolina; stavolta però sono stato, sorprendentemente,  smentito, in quanto, Roma Capitale ha pubblicato un avviso di selezione di una piattaforma web che possa integrare l’offerta di commercianti ed artigiani. Chissà che dopo il deprimente spettacolo dei FlamBus (bus vittime di autocombustione…), il comune di Roma non riesca a sfornare una ciambella col buco !

Abbiate pazienza ma devo tornare ancora sul tema dell’educazione ai sistemi di pagamento; nei giorni scorsi, Mi Manda Rai3, ha intervistato, proprie sulle tematiche a me care, Roberto Liscia (NetComm) e Stefano Epifani (Presidente del Digital Transformation Institute); proprio quest’ultimo, durante il suo intervento, ha affermato : Il COVID19 ha annullato anni di arretratezza digitale del Paese ? No, ci ha messo alla guida di un’automobile, ma senza patente. Per questo serve supportare cittadini ed imprese e costruire cultura”. Costruire cultura, è questo il bisogno in tema di innovazione digitale ed educazione ai nuovi sistemi di pagamento; quanto si è fatto finora è ancora troppo poco e, come mi faceva notare qualcuno, non possiamo permettere che i portatori di conoscenza (mascherando quasi sempre un proprio tornaconto), siano banche e fintech straniere.

A prestissimo e … mai paura !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...