Il sorriso degli ATM, servizi Insurtech per le PMI e fiori d’arancio per Wirecard & Stocard

Foto di Peggy und Marco Lachmann-Anke da Pixabay

Come avevo anticipato qualche giorno fa, sempre qui, anche per gli ATM si sta preparando una nuova vita; l’istituto di credito spagnolo CaixaBank, sta distribuendo, in tutta la penisola iberica, degli ATM dotati di riconoscimento facciale. Questo, secondo la banca, dovrebbe incontrare i desiderata dei clienti in fatto di sicurezza ed igiene, in quanto, si può prelevare denaro contante senza dover digitare il PIN (l’unico contatto con la tastiera è quello per selezionare l’importo da prelevare). Con il piano di espansione, che si concluderà nel prossimo mese di luglio, CaixaBank disporrà di una delle più grandi reti mondiali di ATM a riconoscimento facciale. Diciamo che a livello tecnologico è un passo avanti, anche se, bene altre sono le cose che potrebbero essere fatte su questo fronte, sia in termini di experience che in termini di sicurezza ed igiene. Ma non si può avere tutto e subito e poi, una volta sdoganato il riconoscimento facciale del cliente, le possibilità per sfruttarlo sono ben altre, soprattutto all’interno della filiale. E se poi questa “identità” si riuscisse a spenderla anche al di fuori della banca che l’ha rilasciata, accedendo ad altri servizi come, ad esempio, stipulare un contratto assicurativo e di fornitura di energia elettrica, allora si che comincerebbe il “divertimento”. L’Insurtech ed il Fintech sono al lavoro, non ci resta che attendere.

Rimanendo in tema di Insurtech, l’azienda americana Machine Cover, sta lavorando ad una assicurazione parametrica, destinata alla clientela Business, che copra gli eventuali mancati introiti dovuti agli sviluppi negativi di una pandemia, liquidando il beneficiario in tempo reale. La necessità di questo tipo di coperture è, proprio oggi, sotto gli occhi di tutti noi e costituirebbe un ammortizzatore importantissimo per le aziende di qualsiasi tipologie e grandezza. Non si fa un riferimento esplicito alla Blockchain anche se il meccanismo della polizza (risarcimento automatico a fronte di una serie di eventi definiti) ricorda molto i cosiddetti “oracoli”. Se le indiscrezioni verranno confermate, avremo l’occasione di vedere un servizio attraverso il quale la tecnologia può supportare economicamente un’azienda. Keep Calm & Going On !

Stocard, uno dei principali player europei in tema di wallet per carte loyalty, e Wirecard, leader globale nell’innovazione finanziaria digitale, stanno collaborando per lanciare, all’interno della app di Stocard, la funzionalità che mancava: il pagamento. La soluzione prevede l’utilizzo di una carta del circuito Mastercard emessa da Wirecard. La versione di Stocard, contenente questa importante funzionalità, verrà rilasciata in tutta Europa entro la fine di questo anno (per ora è disponibile solo in UK). Wirecard supporterà, inoltre, sempre all’interno della app Stocard, un wallet con la possibilità di caricare più carte di credito, in maniera tale da rendere ancora più ampia la scelta del cliente al momento del checkout. Questo permetterà agli utenti di Stocard un’esperienza completa e totalmente contactless al momento del passaggio alla cassa, unendo la collezione dei vantaggi dei programmi di loyalty a quelli di un pagamento digitale. Good Job !

A prestissimo e … mai paura !

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...